Disdetta polizza infortuni quando e come fare

Disdetta polizza infortuni quando e come fare   Disdetta Polizza Infortuni

Spesso non è molto chiaro come dare disdetta ad una polizza infortuni; in realtà una volta stipulata non è cosa difficile e vedremo presto in questo piccolo percorso come fare. Vediamo però passo passo cos’è bene una assicurazione infortuni, da cosa ci protegge, perchè stipularla e poi vedere, magari perchè abbiamo trovato condizioni migliori, come dare disdetta.

Infortunio

Per infortunio si intende un evento violento, fortuito ed esterno che produca lesioni obiettivamente constatabili e che produca come effetto inabilità temporanea, invalidità permanente, oppure morte.

Deve trattarsi dunque di un evento:

Violento: rapido e capace di danneggiare e arrecare danno;

Fortuito: legato al caso e non intenzionale;

Esterno: che non sia endogeno e quindi dovuto ad una malattia ad esempio. Un Infarto non è un infortunio;

Che produca lesioni obiettivamente constatabili: Le lesioni devono essere constatabili dal giudizio un un medico esperto (medico legale) che a seconda del danno rilevi il grado di invalidità permanente.

Le conseguenze devono essere:

La Morte: da infortunio ovviamente ( a seguito di incidente per esempio);

L’invalidità Permanente: la perdita totale o parziale della capacità lavorativa del soggetto assicurato;

L’inabilità Temporanea: la perdita temporanea della capacità lavorativa.

Franchigia

Sia sulla parte invalidità permanente che sulla parte inabilità temporanea è quasi sempre prevista una franchigia che può essere di diversi tipi:

Sulla Inabilità Temporanea: sempre espressa in giorni.

Sulla Invalidità Permanente: sempre espressa in percentuale rispetto al capitale assicurato. Essa può essere assoluta, si decurta dal capitale la percentuale di franchigia (es. il 3%). Relativa tra un minimo ed un massimo (es 3% relativa al 10%) vuole dire che, tra un range di percentuali, si liquida la percentuale di invalidità permanente ottenuta meno la percentuale compresa tra i due. Oltre tale range si liquida tutto senza applicazione di alcuna franchigia.

Facciamo un esempio: Franchigia 3% relativa al 10%.

Punti di invalidità permanente: 5% Otterrò una liquidazione del 2% sul capitale, pari al 5% meno il 3%.

Punti di invalidità permanente: 12% Otterrò una liquidazione del 12% sul capitale in quanto oltrepasso la soglia del 10%.

Disdetta polizza infortuni:

Ora che abbiamo spiegato qualche concetto sull’assicurazione infortuni, vediamo come dare disdetta in caso non ci interessi più o abbiamo trovato migliori condizioni sul mercato.

Come ogni contratto assicurativo può essere disdettato secondo quanto previsto nei termini di polizza.

Generalmente i giorni di preavviso sono 30 o 60 ma possono arrivare anche a 90.

Ricercate nelle condizioni di polizza la voce “termini di disdetta” o “tacito rinnovo”, sono generalmente le sezioni dove vengono inseriti i termini per la disdetta.

Vedi anche Polizza infortuni avvocato

 

Disdetta polizza infortuni quando e come fare
Seguici anche su:

Lascia un commento

Ti è piaciuto? condividilo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi